Italiano

L’innovazione sociale per la sostenibilità urbana e la governance partecipata

Enabling city è un’organizzazione che lavora per diffondere l’innovazione sociale come forma di cittadinanza attiva, in particolare nelle aree della sostenibilità urbana e della governance partecipata.

Noi di Enabling City crediamo che liberare l’ispirazione sia molto importante. Lavoriamo con passione per individuare risposte creative alle sfide più urgenti, attraverso processi che rendano l’immaginazione delle comunità locali uno strumento di trasformazione sociale. Il nostro lavoro sprigiona nuovi approcci alla partecipazione, incoraggiando esperti e appassionati a proporre modelli interpretativi capaci di guidare il cambiamento.

Ricercatori

Il nostro lavoro di ricerca è rigoroso e allo stesso tempo aperto alle interpretazioni più avanzate, facilitando l’emersione di soluzioni creative e trasformando la teoria in azione.

Consulenti

Da ricercatori a urbanisti, , da economisti a imprenditori sociali, da comunità creative a organizzazioni a scopo sociale lavoriamo con un variegato gruppo di “attori del cambiamento” (changemakers), con l’obiettivo di rendere le città più vivibili, inclusive e resilienti.

Designer

Sviluppiamo modelli concettuali e strumenti di azione che promuovono la cultura della co-creazione e della partecipazione, che incoraggiano l’impegno pubblico e permettono di re-immaginare, in maniera dinamica, il potenziale “abilitante” delle città.

Amplificatori

Acceleriamo la diffusione di processi creativi di soluzione ai problemi locali. Lo facciamo condividendo le idee più promettenti e le iniziative che rafforzano e sostengono le reti attive per il cambiamento dal basso.

Connettori

Aiutiamo individui e istituzioni a sperimentare nuove idee, a scalarne l’impatto e a entrare in contatto con collaboratori affidabili che ne condividano passione e istanze.

Nato nel 2010, Enabling City è guidato da Chiara Camponeschi con il supporto di un piccolo, appassionato gruppo di lavoro e con il contributo di alcuni collaboratori internazionali. Hai un’idea da proporci o hai bisogno di consulenza per un progetto particolare? Contattaci, saremo felici di ascoltare le tue proposte!

I libri di Enabling City sono pubblicati sotto licenza Creative Commons di tipo “Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate.” Ordina la tua copia di Volume 1 +2 qui o leggili online sul nostro sito.

Clicca sull’immagine qui sopra per leggere a schermo intero (puoi nascondere la barra del menu cliccando su [x]. Enabling City è disponibile anche in Inglese, Francese, Spagnolo e Tedesco.

Il libro

Enabling city, in parole semplici, rappresenta un modo nuovo di concepire le comunità e il cambiamento. Basate su principi di collaborazione, innovazione e partecipazione, le iniziative descritte nel toolkit dimostrano che azioni locali partecipate possono generare approcci nuovi, necessari per affrontare questioni complesse, dalla governance partecipata alla vivibilità urbana.

Sappiamo che l’innovazione non nasce esclusivamente nel mercato e che i cittadini sanno fare molto più che esprimere la propria preferenza politica in tempo di elezioni. Le tecnologie interattive e una nuova concezione di cittadinanza ci rendono capaci di sperimentare visioni alternative di sostenibilità e di condividere conoscenza e passioni in maniera sempre più dinamica. E sempre più spesso vediamo artisti che collaborano con i politici, politici che collaborano con i cittadini e cittadini che aiutano le amministrazioni a mettere a fuoco i problemi con accuratezza maggiore di quanto da sole riuscirebbero a fare.

Quella che emerge è una nuova comunità, dove la dimensione locale si integra con quella globale all’interno della città e dove le risorse e il saper fare delle persone sono valorizzati, perché sono considerati strumenti importanti per la soluzione dei problemi legati alla sostenibilità urbana e culturale. Qui l’innovazione diventa un catalizzatore di cambiamento sociale, un processo collaborativo attraverso il quale i cittadini partecipano attivamente alla definizione e alla realizzazione dei progetti, dei programmi e dei servizi a loro rivolti. Il passaggio dall’ottica del controllo a quella dell’abilitazione trasforma le città in veri e propri hub per il potenziamento delle comunità: spazi olistici e vivi in cui le persone fanno sentire la propria voce e, a partire dalle proprie esperienze quotidiane, determinano il cambiamento.

E’ sorprendente come semplici passeggiate possano rendere i quartieri più vitali e come nuove forme artistiche possano trasformare monotoni incroci stradali in spazi allegri e sicuri per la comunità. E’ interessante scoprire che attraverso interventi creativi si possono aprire spazi per la riflessione collettiva e la partecipazione e che la condivisione in rete si può trasformare in collaborazione nella vita reale. Basti pensare a come i valori del Web 2.0 hanno alimentato e contribuito alla diffusione del movimento open government e open data e a quanti benefici sono stati generati nei quartieri e nelle città in cui è stato adottato un approccio olistico alle politiche di finanziamento.

Questo è il risultato dell’azione locale partecipata. Questo è il potere della quotidianità.

L’autrice

Chiara Camponeschi porta avanti un lavoro di ricerca interdisciplinare, occupandosi di innovazione sociale e sostenibilità urbana. Di origini romane, studia da quasi un decennio le comunità creative in Europa e in Canada.

Il suo impegno per il cambiamento sociale emerge dalle tante attività alle quali partecipa con passione. Sostenitrice dell’empowerment giovanile e del dialogo interculturale, ha lavorato con organizzazioni internazionali al livello delle Nazioni Unite così come con organizzazioni di base, al livello dei comitati di quartiere. E’ stata animatrice del più grande network multilingue on line per giovani, attraverso cui ha coordinato oltre 180 volontari provenienti da tutto il mondo e ha gestito svariati progetti di sviluppo sostenibile. Ha relazionato sul tema “social network for social change” in eventi di alto livello come il Forum internazionale sull’innovazione e l’imprenditoria presso la Commissione Europea e ha condiviso le sue riflessioni sull’ “enabling city” alla conferenza inaugurale SXSW Eco di Austin e al simposio Green Gov ospitato dalla Casa Bianca a Washington, DC.

Chiara è da tempo impegnata in attività di volontariato, collaborando con organizzazioni come Green Cross Italia e partecipando al Comitato organizzativo dell’assemblea giovanile di CIVICUS e alla Commissione settoriale sulla Cultura, la comunicazione e l’informazione di UNESCO Canada. Recentemente é stata selezionata come unica Action Partner italiana dell’edizione 2010-2013 del programma OIYP di Oxfam ed é stata nominata “young agent of change” dal Centro d’innovazione sociale di Toronto.

Chiara ha conseguito una laurea in Scienze politiche e Scienze della comunicazione (Hons BA) e un Master in Studi ambientali (MES) alla York University in Canada. E’ ora dottoranda in geografia, con un focus di ricerca sugli approcci partecipativi in tema di cambiamento climatico e resilienza urbana.

In questa pagina sono disponibili aggiornamenti su progetti e collaborazioni in corso. Per richieste di ricerca, partnership o consulenze scrivi a: enablingcity@gmail.com

nuovo

Siamo felici di annunciare il lancio di “Global Innovators”, una rubrica in 10 uscite curata da Enabling City per il web magazine Shareable. Nella rubrica raccontiamo le storie di persone che, in vario modo e in diverse parti del mondo, guidano il cambiamento all’interno della propria comunità. Con ciascuno di loro affrontiamo temi diversi con l’obiettivo di “esplorare” i contesti abilitanti per il cambiamento sociale partecipato. Qui maggiori informazioni!

prossimamente

Enabling City Volume 2: verso la resilienza di comunità è in uscita a fine Novembre. A breve ulteriori dettagli sul nostro book tour ed altri eventi!

recentemente

A giugno 2013 Chiara è intervenuta al 4° Global Forum on Urban Resilience and Adaptation a Bonn, in Germania, all’InContext Final Conference & Informed Cities Forum a Berlino e ha partecipato al summit The City Resilient, organizzato da Pop Tech in partnership la Rockefeller Foundation e con la Brooklyn Academy of Music.

precedentemente

Chiara è stata guest lecturer alla Carleton Univesity, nel gennaio 2013 e alla Parsons The New School in NYC a febbraio. Ha inoltre partecipato, come relatrice, alla Sustainable Communities Conference organizzata da FCM a Windsor.

Nell’autunno del 2012 Chiara è stata ospite di The Hub Roma nella serata, “An evening with”, dedicata al tema “cittadinanza attiva e innovazione sociale”. Ha partecipato all’evento “La città senza nome – foreste urbane”, organizzato dal museo MAXXI di Roma ed è intervenuta al webinar “Meet the Smart Cities” organizzato da FORUM PA per presentare la prima edizione della Smart City Exhibition 2012 di Bologna.

Enabling City è stato incluso nella nuova pubblicazione di Microtask “Short Stories About Tiny Tasks: Microtasks, Crowdsourcing and Gamification”.

A giugno e luglio 2012, Chiara è stata ‘guest contributor’ di Get Resilient, rivista on line che si occupa di resilienza “trattando questioni complesse in articoli accattivanti, attraverso un linguaggio accessibile.”

Chiara è autrice di un capitolo di “City 2.0: il futuro delle Città”, il saggio sull’urbanismo sostenibile pubblicato in occasione di Energia Spiegata – Festival dell’energia. Il Festival, uno dei tra i maggiori eventi dedicati al settore energetico in Italia, si è svolto a Perugia nel giugno 2012.

Nel gennaio 2012, Chiara ha condotto un seminario sulla “Pop-up democracy” alla York University in occasione della serie “The future of cities”, iniziativa del CITY Institute in collaborazione con il Goethe Institut di Toronto.

Nel dicembre del 2011, Enabling City è stato invitato a prendere parte al network globale di “digital influencers” per la speciale sessione informativa allestita in occasione del decimo Summit annuale sui Servizi Pubblici di Oslo. Patrocinato da CISCO in occasione della cerimonia di assegnazione del Premio Nobel per la Pace, il Summit si è svolto tra il 9 e l’11 dicembre. I lavori del Summit sono stati raccontati attraverso il feed Twitter di Enabling City.

Tra ottobre e novembre 2011, Chiara é stata relatrice alla conferenza inaugurale di SXSW Eco, ad Austin Texas, ha tenuto una presentazione al Tactical Urbanism Salon di New York, è intervenuta al simposio GreenGov della Casa Bianca a Washington, DC e allo SmartCity Expo di Barcellona. Ha anche condotto un webinar per The Natural Step in Canada.

Articoli selezionati

Menzioni speciali

Anche su